Mercatini di Natale sold out

Mercatini

Intorno ai tradizionali mercatini di fine anno è nato un fiorente turismo che riempie le strutture delle città meglio organizzate. Su le prenotazioni e le tariffe

di Paola Sirianni

Se ogni occasione è buona per aumentare le prenotazione verso la propria struttura, questo è il periodo dell’anno (forse siamo già in ritardo?) in cui sempre più turisti pianificano una visita ai mercatini di Natale, un must inossidabile, uno di quei piccoli piaceri ai quali non si rinuncia, nemmeno in periodi di crisi.

Come di consueto, l’osservatorio di trivago ha analizzato il fenomeno e propone una selezione di 20 località italiane ed europee che “addobbano” i loro centri storici per  raccogliere tutta la magia che il Natale porta con sé, attirando il maggior numero di turisti con particolare attenzione al rapporto risparmio/originalità per allinearsi all’attuale realtà economica.

I prezzi in Italia

Rovereto

Uno scorcio dei mercatini di Rovereto (TN)

Nel Belpaese,  la meta che risulta vincente per il secondo anno consecutivo è Rovereto: “vivere” le suggestive luci del centro storico nel comune trentino sarà conveniente soprattutto nei week end di fine Novembre ed inizio Dicembre (con prezzi medi per camera doppia rispettivamente di 76€ e 95€).

Prendendo sempre ad esempio quelle 2 settimane, un altro comune montano che crea i famosi mercatini è Aosta (prezzi medi per camera doppia rispettivamente di 89€-109€) che però fa anche di più, “addobbando” l’intera città ad antico villaggio alpino.

Le grandi città metropolitane non sono esenti da questa magica atmosfera natalizia ed ormai il loro numero diviene sempre più considerevole: prima su tutte Napoli (prezzi medi per camera doppia rispettivamente di 91€-110€), che propone come punto di forza le sue statuine artigianale nei presepi di San Gregorio Armeno.

Risalendo per il nostro stivale, troviamo molte altre “culle” natalizie: Trieste (91€-113€), Vipiteno (93€-111€), Levico (98€-113€) e Bologna (99€-98€) che, a detta di molti, espone uno dei mercatini di Natale più belli d’Italia sotto i suoi suggestivi portici.

Molto belli anche i portici che ospitano il mercatino di Castiglione della Prestolana (103€-100€), a pochi passi da Bergamo.

A chiusura di questa magica lista troviamo Verona (115€-152€) con il suo mercatino di Piazza dei Signori e Bressanone (131€-186€) con il suo splendido Duomo a far cornice alle famose bancarelle.

fonte: Osservatorio Trivago

I prezzi in Europa

Breslavia

Il mercatino di Breslavia, in Polonia

Spostandoci in Europa, ci accorgiamo che sono soprattutto le fredde città del nord ad essersi guadagnate notevole considerazione in questa panoramica: tra le mete più originali e convenienti ci sono Breslavia (75€-95€) in Polonia, con una delle tradizioni più antiche di mercatini di Natale (XVIII secolo) e Vilnius (89€-109€) in Lituania, che può vantare stupende decorazioni natalizie realizzate da esperti artigiani locali.

Degna di nota è anche la francese Angers (91€-110€) con la sua Place du Ralliement da dove poter ammirare luci scintillanti e vivere atmosfere suggestive.

Ovviamente, restano sempre ben saldi i famosi “classici” come Praga (91€-113€), Francoforte (93€-111€) e la fredda svedese Malmo (98€-113€), nella quale si possono ammirare meravigliose sculture di ghiaccio. Anche la gelida Helsinki (103€-100€) catturerà l’attenzione di tutti quei turisti che desiderano ammirare nella zona del porto decine di baite decorate e piene di luci sfavillanti.

Città invece tutt’altro che scontata per questa lista è la spagnola Barcellona (99€-98€), che riesce a sorprendere anche in questo periodo dell’anno inventandosi vari eventi soprattutto nel giorno di Santa Lucia (13 Docembre).

A chiusura di questa carrellata natalizia, segnaliamo i famosi addobbi della città tedesca Norimberga (115€-152€) e l’incantata atmosfera che si respira lungo i viali della città di Maastricht (131€-186€).

Fonte: Osservatorio Trivago

Fonte: Osservatorio Trivago

Dunque, ai turisti non rimane che scegliere una di queste magiche località, lasciandosi ispirare dal proprio “istinto natalizio” o semplicemente dal fanciullo che è in ognuno di noi. Buoni mercatini a tutti!!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *