Steve Hafner: Kayak punta sul mobile

Kayak, la società che ha fondato, è estremamente redditizia, i conti vanno forte anche dopo l’acquisizione da 1,8 miliardi di dollari da parte del gruppo Priceline (Booking.com). Eppure, al recente PhoCus Wright di Los Angeles, Steve Hafner, fondatore del metasearcher americano, si dichiara “Insoddisfatto del livello di servizio offerto attualmente“, annunciando un Kayak totalmente rinnovato nel giro di sei mesi, con una forte attenzione al mobile.

Steve-Hafner, fondatore di KAYAK

Steve-Hafner, fondatore di KAYAK

Siamo cresciuti molto – spiega Hufner – e siamo redditizi come nessuna azienda credo, ma siamo ancora molto insoddisfatti della qualità dei servizi che offriamo. ” Secondo Hafner, Kayak recentemente ha perso parecchie opportunità, considerando che il portale è eccellente nella fase di ricerca, ma non è così efficace in fase di prenotazione, preannunciando una serie di correzioni che aumenteranno notevolmente le percentuali di conversione.

E anche le strategie di marketing cambiano direzione, riducendo progressivamente il peso degli spot televisiviche sono molto costosi e poco precisi nel raggiungere il target che ci interessa” aggiunge Hafner.

I nuovi viaggiatori e l’esperienza mobile sono i cardini su cui Kayak ruoterà nei prossimi mesi, traendo ispirazione da altre aree del web, come ad esempio l’applicazione di dating tinder.

La chiave del successo – conclude Hafner – è proporre agli utenti l’annuncio giusto, nel momento giusto e nel device giusto. In questo momento la personalizzazione dei risultati di Kayak non è sufficiente, ma nel giro di sei mesi sarà un’esperienza completamente diversa, che tiene conto delle scelte pregresse del navigatore nel costruire risultati personalizzati

Kayak oggi opera con successo in 40 Paesi (erano 14 al momento dell’acquisizione da parte di Priceline), ottenendo un terzo dei ricavi dai mercati extra Usa.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *