Gli italiani ricominciano a viaggiare

Era dal 2009 che i turisti italiani non davano segni di vitalità, facendo segnare un netto segno più alle partenze. Secondo il Codacons, durante l’estate 2015 in 32 milioni si concederanno una vacanza in Croazia, in Grecia o in Spagna

Per la prima volta negli ultimi 6 anni, l’estate 2015 fa segnare una inversione di tendenza sul fronte delle vacanze, con un incremento delle partenze degli italiani per mete nostrane ed estere. Lo afferma il Codacons, che diffonde i risultati della sua indagine sulle vacanze delle famiglie.

codaconsNegli ultimi anni il numero di cittadini che decidevano di concedersi una vacanza nel periodo luglio-settembre si era ridotto sensibilmente, toccando il record negativo nel 2014, con 9 milioni di italiani in meno in villeggiatura rispetto al 2008 – spiega l’associazione. Ad aggravare il dato dello scorso anno, oltre la crisi economica, il fattore maltempo registrato nel nostro paese, che ha portato ad una ondata di disdette di viaggi e pacchetti acquistati dalle famiglie.

Nel 2015, per la prima volta negli ultimi 6 anni, le partenze estive degli italiani fanno registrare un’inversione di tendenza: saranno infatti in totale 32 milioni gli italiani che si concederanno una vacanza, 1,9 milioni in più rispetto al 2014 (quando partirono poco più di 30 mln di cittadini).
Si tratta tuttavia di vacanze al risparmio, con scelte low cost e il prezzo è un elemento fondamentale per orientare le decisioni degli utenti – spiega il Presidente del Codacons Carlo Rienzi – per tale motivo le destinazioni predilette nel 2015 dagli italiani vedono in testa Croazia, Grecia e Spagna, paesi che offrono servizi a tariffe particolarmente competitive rispetto ad altre zone di villeggiatura”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *