Aman Canal Grande: design a Venezia

Dopo un attento intervento di restauro che ha sancito definitivamente il connubio tra arte ed edilizia moderno, il bellissimo palazzo cinquecentesco Papadopoli ospita oggi il luxury hotel del marchio Aman, affacciato sul Canal Grande e sito in una delle zone più antiche e prestigiose di Venezia è l’unica struttura italiana ad aver vinto l European Hotel Desing Awards per il 2014

di Genni Ceresani, foto Aman Canal Grande

Venezia – Ci sono posti in Italia dove si dorme nella storia, l’antico Palazzo Papadopoli, orgoglio della Serenissima da oltre 500 anni è certamente uno di questi, unendo al fascino unico del Belpaese, un interior design audace ma perfettamente armonizzato con il contesto.

Si tratta dell’Aman Canal Grande Venice, resort 7 stelle e dove ognuna delle 24 suites rappresenta un’opera d’arte a sé stante; è costituito da due edifici adiacenti rispettivamente di 5 piani per un’intera superficie di circa 6 mila mq, non più del 25 per cento della quale è stata destinata a camere, con una media di circa 65 mq per suite.

Un restauro durato due anni

La meticolosa e radicale opera di remise en forme, durata quasi due anni e volta a preservarne la storia e le nobili origini, è stata condotta da Dottor Group per quanto riguarda il restauro e il ripristino mentre lo studio malese Denniston Architetcs ha curato il progetto di architettura e gli interni, perseguendo un design minimalista in netto contrasto con la ricca decorazione naturale del palazzo.

Le superfici dell’edificio, posto sotto la tutela del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, accolgono, oltre alle camere, un bar, una pregiatissima spa e due ristoranti; tutti gli interni ospitano inoltre marmi e lampadari antichi, splendidi affreschi e bassorilievi originali, dai tessuti opalescenti e dagli arredi di design all’avanguardia.

Quattro le tipologie di suite, arredate ognuna con un carattere e una storia autonoma, con vista e dimensioni l’una diversa dall’altra, variano dai 50 mq della Palazzo Room ai 105 mq della Signature Suite. Trait d’unione è il raffinato stile veneziano con pochissimi mobili, assolutamente contemporanei e lineari che lasciano spazio al racconto dei materiali, dei dipinti e dei tessuti che donano agli ambienti una magia del tutto particolare e sontuosa.

 

Tra i dipinti di maggior pregio, ricordiamo quelli del Tiepolo e della sua scuola al secondo piano nobile, un affresco del Guarana, oltre al grandioso trompe l’oeil dello scalone monumentale che riprende la grande tradizione rinascimentale iniziata da Paolo Veronese.

Al primo piano, il Salone principale con sala da pranzo e grande salone, caratterizzato da un lato da due ampie finestre che lasciano a chi vi sosta l’affascinante vista sul Canal Grande; dall’altro lato, il Garden Terrace, un esclusivo e rarissimo spazio verde come pochi in città. La Spa e la palestra si trovano al terzo piano e lungi dall’essere comuni centri benessere, sono anch’essi arredati con gusto e materiali di prestigio.

Il quarto piano ospita invece il Salone, la Biblioteca rivestita di cuoio decorato con foglia d’oro e due tra le più belle suite dell’Hotel. Dal quarto piano si accede al Roof Terrace la cui indimenticabile vista sui tetti di Venezia offre un panorama unico al mondo. Meritatissimo, infine, il prestigioso premio EHDA 2014, l’European Hotel Desing Awards, aggiudicato alle suite dell’Aman Canal Grande Venice, uno scrigno di storia dove tradizione, contemporaneità e tecnologia convivono in un perfetto equilibrio, tra gusto Occidentale e stile Orientale.

 

La gallery del resort

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *