Addio vecchia chiave d’albergo, la porta la apri con il telefono

C’era una volta la cara vecchia chiave d’albergo, spesso e volentieri attaccata ad ingombranti accessori. Poi sono arrivate le tessere elettroniche, le tastiere a codice e chi più ne ha più ne metta. Ora tutto questo rappresenta il passato, basterà l’onnipotente telefonino per aprire la porta della nostra stanza d’albergo. La cosa era nell’aria da tempo e diversi gruppi alberghieri stanno lavorando per rendere realtà quello che fino a ieri sembrava una favola (Hilton è molto vicina al lancio del proprio servizio), ma palma del vincitore nella corsa  alla “smaterializzazione” va alla catena Starwood, che attraverso la propria app SPG (Starwood Preferred Guest) ha iniziato oggi l’erogazione del servizio “Keyless” nei primi 10 hotel (Aloft Harlem, Aloft Cupertino, Aloft Pechino, Aloft Cancun, W New York – Downtown, W Hollywood, W Singapore, W Hong Kong, W Doha and Element Times Square).

Il video ufficiale che presenta il programma SPG Keyless

Come funziona SPG Keyless?

Starwood ha commissionato ad Assa Abloy, azienda leader mondiale nel suo settore, la creazione di una serratura dotata di tecnologia Bluetooth, completa di software di apertura e chiusura senza chiave, progettata per riconoscere il dispositivo mobile dell’ospite

1. I membri del programma fedeltà SPG devono scaricare l’app (IOS o Android)  e consentire l’ invio delle notifiche push.

2. Dopo aver prenotato in un hotel keyless, circa  24 ore prima dell’ arrivo, gli ospiti del programma SPG sono invitati a scegliere di entrare nel programma SPG Keyless.

3. Gli ospiti ricevono una notifica push che comunica l’ avvenuto check-in e l’ SPG app viene aggiornata con il numero di stanza e la chiave Bluetooth quando la camera è pronta.

4. All’arrivo in hotel, l’ospite può bypassare completamente la reception, andare direttamente in stanza ed aprirla con il proprio telefono

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *